PRIMA SI CAMMINA POI SI CORRE

Prima o poi arriva il momento di salire per la prima volta in moto con il tuo biker. Può succedere così all’improvviso perché in una domenica di sole ti viene a prendere sotto casa con la sua nuova moto, tirata come sempre a lucido, tu lo avevi visto sempre sfrecciare con i suoi amici, ma non avresti mai pensato che proprio quella domenica sarebbe venuto da te dicendoti “andiamo a fare un giro in moto?”

Ed invece si è lì per te, il tuo biker ha scelto di renderti partecipe di una sua grande passione: quella per le moto.

E tu che fai? Decidi di provare questa esperienza, senza conoscere bene come funziona il tutto, non lo sai ancora che sei una Zavorrina, lo capirai presto però. E allora ti metti un paio di jeans, una giacca di pelle che avevi comprato in un negozio a Milano, certo un po’ corta, la schiena infatti resta scoperta, poi un piccolo foulard rosso, vai a prendere il casco di tuo fratello che nel frattempo sta guardando la partita, e via decidi di partire.

Tua madre intanto sta guardandoti impietrita, non dice nulla, le uniche parole che riesce a dire prima di salutarti sono: “andate piano, mi raccomando”.

Pronti si parte, i primi metri sotto casa con la prima inserita, i giri motore al minimo, e tu zavorrina che inizi a conoscere la moto in un modo diverso, seduta dietro al tuo biker. Cerchi di capire dove attaccarti, inizi la danza ad ogni accelerata, tutto sommato ti sembra facile e piacevole.

Percorsi i primi chilometri, il tuo biker inizia ad andare più forte, la tensione inizia a salire, il cuore inizia a pompare più veloce, quella che era una situazione piacevole inizia a preoccuparti.

Ma tu da brava Zavorrina sai gestire questo momento di sconforto, e appena ne hai occasione fai segno al tuo biker di fermarsi.

Questo è il momento più importante di tutto il sistema MOTO – BIKER – ZAVORRINA.

È importante che il tuo biker capisca quelle che sono i tuoi timori, che hai paura quando sfreccia tra le macchine, che fai fatica a tenerti stretta a lui se accelera repentinamente, allo stesso modo è importante che tu capisca il funzionamento della moto, che le moto non stanno in colonna con le macchine, ma che  in una normale situazione passano in mezzo, che accelerare è normale, forse non avevi mai provato ad andare a 100 km/h con il vento in faccia , anche se a te sembra che stai sfrecciando su un raggio missile con dei propulsori atomici..

Parlatevi con serenità, è importante che assieme troviate la giusta armonia per proseguire un percorso in moto che vi potrà portare lontani a vedere luoghi favolosi.

Se assieme troverete il giusto equilibrio, se assieme capirete come gestire il gusto di andare in moto, se continuando troverai dentro te l’emozione del viaggio, allora bene godetevi questa avventura.
Riparti felice e goditi la vita, zavorrina!

E se il tuo biker non capirà che tu come zavorrina hai bisogno di imparare a camminare prima di correre, beh allora cambiati biker, quello non merita che tu sia la sua zavorrina.

 

RACCONTACI I TUOI VIAGGI IN MOTO DA ZAVORRINA


CONDIVIDI CON NOI LA TUA PASSIONE

INVIACI LA TUA AVVENTURA DA ZAVORRINA

IN REGALO PER TE !!!!

LO STICKER UFFICIALE  DI ZAVORRINA!!!!


COSA ASPETTI ???!!!

CONDIVIDI IL TUO #VIAGGIODAZAVORRINA
By | 2018-02-07T12:04:47+00:00 24/03/2016|CONSIGLI DA VIAGGIO DI ZAVORRINA|2 Comments

About the Author:

Zavorrina.com Il Blog dedicato a tutte le zavorrine ! Non un semplice passeggero ma uno stile di vita ! Dietro me nessuno mai !

2 Comments

  1. Antonella 03/07/2017 at 11:48 - Reply

    Sto iniziando a conoscere questo mondo delle motoda poche settimane e mi entusiasma sempre di più.
    La prima esperienza è stata traumatica,accelerate,impennate..sentivo di morire in quei momenti. Poi lui ha iniziato a capire che doveva andare piano,e infatti ora le passeggiate sono molto più piacevoli..ma ho paura di non superare questo blocco delle accelerate e inoltre il mio timore più grande è quello di volarmene via..cosa mi potete consigliare?

    • zavorrina 03/07/2017 at 14:42 - Reply

      Biker e zavorrina devono essere una cosa sola … ognuno si deve fidare dell’altro. Come hai scritto tu, ora lui ha capito i tuoi timori e le vs uscite sono più piacevoli. Tu invece ti devi fidare e lui vuole “accelerare” un pochino stai tranquilla … vuole solo divertirsi. E non avere paura di volar via … abbraccialo e divertiti. Attendiamo news sui vs progressi 🙂

Leave A Comment